7 miliardi di coccinelle (e zero afidi)

luglio 25, 2013 § Lascia un commento

coccinelle/1
Le abbiamo volute molto. Così tanto da comprarle. Così tanto che, proprio quando le abbiamo comprate, loro hanno deciso di arrivare da sole. Certo, se la pancia chiama, le coccinelle accorrono. E sul nostro terrazzo di cibo per coccinelle, leggi afidi, ce n’era un bel pò. Tutti sanno che questo delizioso coleottero è un avido divoratore di afidi, ed è altresì risaputo che gli afidi abbondano sui peperoni. La nostra è stata una lotta costante, determinata, portata avanti a colpi di infuso d’aglio, docciate, spruzzi d’acqua alla liquidator per farli schizzare via o per affogarli. Siamo ricorsi anche al semi-chimico biologico, perchè non volevamo perdere tutte le nostre piante. Ma i fastidiosi insetti si ripresentavano dalla sera alla mattina, nonostante i nostri sforzi ripetuti per schiacciarli (anche letteralmente). Risalivano la pianta dalle foglie più basse, per poi dirigersi verso i più succulenti apici fogliari e verso i fiori. Le foglioline giovani si deformavano tutte sotto l’attacco delle loro punture succhiatrici e la formazione dei frutti sembrava a rischio. Abbiamo quindi deciso, circa due settimane fa, di provare il rimedio di lotta biologica per eccellenza contro gli afidi, le coccinelle, e compriamo un set di 50 larve di Adalia Bipunctata da uno sito deputato. Ma la cosa che più ha del miracoloso è che nel frattempo una piccola colonia di coccinelle si era già insediata sul nostro terrazzo, con tanto di esemplari adulti e di larve. Eravamo al settimo cielo. Quando ieri poi è arrivato il famigerato pacchetto, eravamo sicuri di avere l’arma giusta per sferrare, stasera, l’attacco finale.

Mi spiace un pò usare questi termini guerreschi: lotta, attacco, armi. Non mi piace nemmeno il gardening guerrilloso o le sementi in bomba. Il termine ‘lotta biologica’ d’altra parte presuppone un atteggiamento antagonista che viene facile condannare, per i puristi del rapporto uomo-natura. Eppure quegli afidi noi li abbiamo schiacciati, li abbiamo sentiti scricchiolare sotto i nostri polpastrelli, e ce ne siamo beati. E se poi le coccinelle, che sante non sono, a furia di lanciarle su orti e vigneti, prendessero il sopravvento sugli umani? Meglio un peperone oggi che 7 miliardi di coccinelle domani?
coccinelle/2

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo 7 miliardi di coccinelle (e zero afidi) su Un nano di giardino.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: