Orto Slow Food: poco realismo e tanta fantasia

maggio 4, 2011 § Lascia un commento

Una volta tanto vorrei parlare male di Slow Food. Mi hanno prestato ieri sera il libro ‘Il piacere dell’orto’, SF editore. Dopo una rapida scorsa ho dato una letta veloce al capitolo ‘L’orto urbano: un’evasione e una soluzione’.
In generale si trovano dei suggerimenti utili, anche se dettati più dal buon senso che altro. Ma quando si prova a dare un esempio pratico di come organizzare un contenitore, quali e quante piante sistemarci, allora mi viene da sospettare che, degli autori, l’orto sul balcone non l’abbia fatto nessuno.
Guardiamo l’illustrazione in alto, presa dal libro e su cui ho indicato le misure che dovrebbe avere tale cassone porta verdure. In quello spazio dovrebbero starci:

-3 piante di pomodoro (non meglio specificato)

-una fila di fagioli nani (avrebbero piantato 40 semi, suppongo poi da diradare)

-ben 3 piante di zucchine

Certo le piante in vaso devono adattarsi agli spazi ridotti, ma qui mi sembra che esageriamo. Passi per i 3 pomodori e la fila di fagioli, anche se i pomodori, crescendo, hanno bisogno di più spazio che i 20 cm di distanziamento indicati dagli autori). Ma le zucchine no! Due anni fa qui in terrazzo, in un vaso capiente tanto quanto quello di cui sopra, abbiamo tentato di coltivare due varietà di zucchine, l’Alberello di Sarzana e il Nero di Milano, che avrebbero il pregio di crescere ad alberello o a cespuglio, quindi con un portamento più compatto e più adatto agli spazi piccoli. Il risultato è stato magro e non oso immaginare quelle due stesse piante condividere terra e acqua con tre pomodori e un tot di fagioli nani. E’ semplicemente irrealistico.
In generale mi sembra che manchi, per quanto riguardo l’orto sul balcone, un pò di sistematicità e realismo. Certo, come dice lo slogan del capitolo, poco spazio e tanta fantasia. Però a me sembra che lo spazio sia quello che sia, ma la fantasia davvero troppa.

Tag:, , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Orto Slow Food: poco realismo e tanta fantasia su Un nano di giardino.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: